The Quentin Tarantino Archives logo

Redenzione


#1

Non so se nessuno l’ha mai notato, ma…



Il tema centrale di Pulp Fiction, in TUTTI E 3 GLI EPISODI è la redenzione.



Questo tema è tipico dei film noir, ma in questo film viene analizzato e caratterizzato in modo totalmente nuovo ed originale. Il mondo del crimine organizzato spesso è descritto come una societàa parte, con moralitàed eticitàproprie, basata su rituali e schemi mentali fortemente cristallizzati e rigidi, da cui è difficile uscire. Per questo si presta bene come ambientazione per storie incentrate sull’evoluzione caratteriale di un personaggio e sulla redenzione. Inoltre, di solito l’idea di fondo dei gangster-movie è la punizione di chi cerca di uscire dal gruppo o dalla famiglia. Invece in Pulp Fiction vediamo come ad essere punito non è chi esce, ma chi rimane all’interno del mondo criminale. Infine questa apatia viene descritta come un gravissimo peccato che deve essere duramente punito.



Avete notato anche voi questa cosa?


#2

azz che post difficile… poi non lamentarti se non rispondiamo!! eh eh…

la redenzione nell’ultimo episodio è chiara…esplica meglio gli altri due!!


#3

[quote=“tommyVega”]
azz che post difficile… poi non lamentarti se non rispondiamo!! eh eh…

la redenzione nell’ultimo episodio è chiara…esplica meglio gli altri due!!
[/quote]

effettivamente sono temi difficilotti ;D







allora…



I due sicari Vincent Vega e Jules Winnfield devono recuperare una valigietta che appartiene al loro capo ed uccidere chi l’ha rubata. Nell’appartamento i due uccidono due dei personaggi presenti. Improvvisamente dal bagno esce un altro personaggio armato che scarica sui due sicari tutto il caricatore della sua pistola. I due rimangono miracolosamente illesi. Jules crede di aver assistito ad un miracolo, mentre Vincent crede che sia stata una fortunata coincidenza. Jules, nonostante Vincent tenti di persuaderlo, decide di cambiare vita e di abbandonare il mondo del crimine, non prima però di portare a termine il suo incarico e così restituisce la valigietta a Marsellus.



Inavvertitamente Mia Wallace scambia dell’eroina, che trova nel cappotto di Vincent, per cocaina e finisce in overdose. Vincent sa che se Mia muore Marsellus lo punirà, così tenta disperatamente di salvarla e chiede aiuto a Lance. Alla fine Mia si salva e anche lei intraprende il suo viaggio verso la redenzione. Vincent invece vuole solo che Marsellus non venga a sapere di questo incidente e ancora una volta non riesce a trarre nessun vantaggio dall’esperienza vissuta.



Butch incontra Marsellus e finiscono in un negozio di pegni dove Zed e Maynard li tengono prigionieri per sodomizzarli. Fortunosamente Butch riesce a liberarsi. Invece di scappare ha un ripensamento e torna indietro a salvare Marsellus. Così tra i due viene stabilita la pace e Butch si purifica del tradimento ai danni di Marsellus.

Infatti Butch ha commesso nei confronti di Marsellus i peggiori crimini concepibili nel mondo dei gangster, li stessi per cui sono stati puniti i quattro uomini che hanno rubato la valigietta: l’inganno e il tradimento. Butch inganna Marsellus perché non rispetta l’accordo stipulato su un incontro truccato che doveva perdere e che invece vince. Infatti, dopo che si era sparsa la voce che l’incontro era truccato le quotazioni di Butch sono salite alle stelle e lui aveva deciso di approfittarne. Marsellus vuole a tutti i costi vendicarsi ma abbandona i suoi propositi quando Butch lo salva.



Nel ristorante dove i due si fermano a fare colazione prima di recarsi dal capo, incontrano i due rapinatori. Uno di loro, Pumpkin, vuole la valigietta di Jules. Invece di ucciderlo Jules lo aiuta e gli regala il suo portafoglio con dentro un bel po’ di soldi. Pur avendo condiviso la stessa esperienza, Vincent non si redime e per questo viene ucciso da Butch. (quest’ultimo concetto è opinabile)

I due rapinatori Pumpkin e Honey Bunny vengono beneficiati dal cambiamento di Jules per intraprendere a loro volta il cammino della redenzione; è emblematica la loro uscita dal ristorante uno abbracciato all’altro, e il loro dirigersi verso la luce del mattino che entra dalla porta del ristorante.



Ne La Situazione Bonnie, può essere interpretata come una allegoria di tutto il processo di redenzione che viene descritto nel resto del film. Questo lavaggio rappresenta la purificazione che i personaggi hanno compiuto nel corso del film.





Questi dettagli sono stati più volte riscontranti non solo da me, ma di chi ha anallizato il film sino a farci una tesi di laurea(!!!) ma di certo sono sempre concetti del tutto personali. Voi che ne pensate??



(caxxo, dopo aver letto tutta stàdivina commedia almeno rispondetemi!! ;D )


#4

Side…il ragionamento fila…

Però adesso, scusa, ma mi è venuta una leggera emicrania… :-</E>

;D ;D ;D

:wink:

:-*


#5

Il ragionamento di Side è molto interessante, e lo condivido quasi in toto (a parte il discorso su Mia).



Aggiungerei la redenzione di Steve Buscemi, che serve ai tavoli vestito da Buddy Holly dopo essersi rifiutato di dare la mancia ad una sua collega in RD…


#6

mi sa che devo rileggerlo altre 3 volte circa, che ancora non mi hai convinto…



allora, la redenzione di Jules è palese, e qui non ci soffermiamo oltre…

però le altre non mi convincono molto… ad esempio io non vedo indizi che mi dicono

che mia smetteràdi drogarsi o di fare la bambinella viziata.

come non mi sembra che nell’episodio tra butch e marcellus ci sia redenzione:

marcellus vuole butch morto, ma nonostante questo lui va a salvarlo.

Perchè l’ha fatto? non perchè ci teneva a lui, ma perchè sapeva che marcellus,

essendo un boss mafioso alla tarantino, avrebbe riconosciuto il gesto e il coraggio,

e non lo avrebbe ucciso, in quanto il gesto di butch di salvargli il culo e la vita

è più importante di qualche soldo perso. Il suo orgoglio non ne avrebbe risentito poi,

in quanto nessun’altro avrebbe saputo quella storia.



Infine (se non ho dimenticato altro) coniglietta e zucchino: si, è emblematica la loro camminata abbracciati,

ma io la spiegherei come una grossa scaga appena passata, specialmente considerando che sono due deboli,

in confronto a jules e vince.



Invece la teoria di Jules che sopravvive perchè pentito e vince che muore è molto interessante!


#7

[quote=“tommyVega”]
mi sa che devo rileggerlo altre 3 volte circa, che ancora non mi hai convinto…



allora, la redenzione di Jules è palese, e qui non ci soffermiamo oltre…

però le altre non mi convincono molto… ad esempio io non vedo indizi che mi dicono

che mia smetteràdi drogarsi o di fare la bambinella viziata.

[/quote]


Ammetto di essermi espresso male riguardo Mia: io non volevo affatto dire che smetteràdi drogarsi o di fare la pupa del boss, ma l'esperienza che ha vissuto ha di certo messo in serio pericolo la sua vita, e di certo, anche inconsciamente, uno non puo' trarne che vanaggi (ad eccezione di Vincent che accostava il decesso di Mia solo alla fine del suo rapporto con Marcellus e quindi la sua inevitabile morte)

[quote]
come non mi sembra che nell’episodio tra butch e marcellus ci sia redenzione:

marcellus vuole butch morto, ma nonostante questo lui va a salvarlo.

Perchè l’ha fatto? non perchè ci teneva a lui, ma perchè sapeva che marcellus,

essendo un boss mafioso alla tarantino, avrebbe riconosciuto il gesto e il coraggio,

e non lo avrebbe ucciso, in quanto il gesto di butch di salvargli il culo e la vita

è più importante di qualche soldo perso. Il suo orgoglio non ne avrebbe risentito poi,

in quanto nessun’altro avrebbe saputo quella storia.



Infine (se non ho dimenticato altro) coniglietta e zucchino: si, è emblematica la loro camminata abbracciati,

ma io la spiegherei come una grossa scaga appena passata, specialmente considerando che sono due deboli,

in confronto a jules e vince.



Invece la teoria di Jules che sopravvive perchè pentito e vince che muore è molto interessante!
[/quote]


Il fatto che Punpkin e HoneyBunny si dirigano verso la luce del giorno è decisamente evidente (ma di certo nessuno di noi potràsaperlo) che iniziano il percorso verso la loro redenzione, in modo da dare forza al discorso di Jules e alla sua decisione di lasciare il mondo del crimine.


Ripeto: queste cose sono solo supposizioni, peraltro moltro evidenti, lette tra le righe degli episodi che si incrociano nel film, e per me di certo sono le più poetiche (e stranamente per me, ottimistiche!) che si potessero esprimere...e mi piace credere che sia nadata effettivamente così ;)

#8

mmmm mi sto convincendo…

se invece di “redenzione” dici “l’inizio del cammino verso la redenzione” sono totalmente d’accordo,

infatti anche Jules non è cambiato, ma INIZIA un cambiamento, un’idea di redenzione non ancora

ben delineata (non sa se fare l’eremita, il pastore o il pianista su KB…)

un po’ + indietro sono conigl., zucc. e mia…



M hai convinto!! :smiley:


#9

molto interessante