The Quentin Tarantino Archives logo

I cofanetti


#1

Il topic masochista per eccellenza…

Tanto per sbavare un po’…












#2

Oh mio Dio…Blade Runner… :o :o :o :o :o…chissàquanto costerà…li voglio tutti… :’( :’( :’(


#3










#4

Questi quelli che ho:

























Quelli che vorrei… ::slight_smile: ::slight_smile:














#5


#6

è molto toccante da parte tua silvia che tu voglia il mio curicino e la mia sanitàmentale spalmate come mostarda su un missile terra aria…

:’( :’( :’( :’( :’( :’(



cordialmente…



cuore infranto '83


#7

Dai Fra…non prenderla così… ;D ;D ;D ;D

:-*








#8







CONTINUAMO A FARCI DEL MALE…


#9

[quote=“miawallace”]






CONTINUAMO A FARCI DEL MALE…
[/quote]

Ca$$o…questo intriga parecchio anche me…ma 79 pezzi da un Euro sono sempre 79 pezzi da un Euro… :-</E>


#10

e lonely ci ricorda che la matematica non è un’opinione…



forse… :stuck_out_tongue:


#11

[quote=“miawallace”]
e lonely ci ricorda che la matematica non è un’opinione…
[/quote]

Eheheheh…

Certo, potrei anche andare dalla cassiera del Mediaworld col cofanetto in mano, darle 5 Euro e farle un’offerta che non può rifiutare…


#12

su quel cofanetto ci saràun resto di 2 euro e 40 centesimi…o il cervello della commessa… ;D


#13

Anche questo non sarebbe male, completo di occhialini 3D e federa strappata dagli artigli… >:D


#14

[quote=“miawallace”]
su quel cofanetto ci saràun resto di 2 euro e 40 centesimi…o il cervello della commessa… ;D
[/quote]

:laugh: :laugh: :laugh: :laugh: :laugh:



Sei il numero uno!


#15

VA BENE…VA BENE…

come vedete mi sto adeguando…

volete martellarvi le balle da mattina a sera su sto topic (anche questo topi è dove la povera miawallace si commuove… :’() ?



avanti allora…CONTINUIAMO A FARCI DEL DOLORE… :-X :-X :-</E> :’( !!!






#16

Il delizioso cofanetto di “In the mood for love” uscito dapertutto tranne che in Italia:



extra:

Menù animati interattivi

Menù di navigazione: francese, tedesco, inglese, spagnolo, italiano, olandese

Scene inedite e finale alternativo(34 min), suddiviso in 4 capitoli: “Il segreto della camera 2046”, “Singapore”, “Gli anni '70” e “Angkor Vat”, con il commento del regista in opzione

Intervista a Wong Kar-Wai

Backstage del girato

Making of con interviste al regista e agli attori

Promo, teasers e trailers: prima di Cannes, per Cannes, per l’anteprima a Hong Kong, per l’uscita francese, per l’uscita mondiale

Il giro del mondo di Wong Kar-Wai

Reportage sul taglio dei vestiti Qui Pao, le pettinature, il Man-Jong

Biografie e filmografie del regista, degli attori e del principale cast tecnico

Commento sulla musica del film, e film pubblicitario del disco

Poster e bozzetti di poster di vari paesi

Galleria di foto dei vestiti di Maggie Cheung

Galleria di foto dei migliori momenti del film

Ricette di cucina

Premi e ricompense

Sezione Rom: link internet con i siti ufficiali, salva schermo

Trailer originale



Questo è il doppio dvd italiano:



IN THE MOOD FOR LOVE (2 DVD) - Informazioni sul prodotto

AMORE E TRADIMENTI NELLA HONG KONG ANNI ‘60 Esce in DVD uno dei film più intriganti della scorsa stagione cinematografica, forse il momento artistico più convincente di Kar-Wai Wong (Hong Kong Express, Happy Together): In The Mood For Love è la storia amara e struggente di un uomo ed una donna spinti a legarsi dagli eventi circostanti, nella suggestiva cornice di un mondo ormai perso nella memoria: la Hong Kong dei primi anni sessanta. Il giornalista Chow Mo-Wan (Tony Leung Chiu Wai) va a vivere in un appartamento con la moglie, in un nuovo palazzo: qui conosce la bella Su Li-Zhen (Maggie Cheung), anche lei sposata. Uno strano rapporto, sempre rispettoso, si instaura tra i due, complice anche il fatto che i rispettivi coniugi spesso mancano da casa. Un giorno, Chow Mo-Wan e Su Li-Zhen scoprono che proprio i loro coniugi (che non appaiono mai all’occhio dello spettatore, restando voci e ombre sfuggenti) hanno una relazione. Ciò li rende ancora più complici. Quando rivelare? Quando affrontare le decisioni che vanno affrontate? Si ripetono, i due protagonisti, che non compiranno lo stesso errore dei propri compagni di vita, ma inevitabilmente si innamorano, senza cedere, però, alle proprie tentazioni. Il destino ed i rumori di Hong Kong (un paesaggio che Kar-Wai Wong fa diventare luogo dell’anima più che geografico) divideranno queste due anime destinate all’infelicità. In DVD, In The Mood For Love si rivela un doppio disco ricchissimo, in assoluto il più sontuoso mai uscito sul mercato italiano: un impressionante dedalo da cui pescare extra su extra, con una copertura sottotitoli essenziale per l’opera ed eccezionale per i contributi speciali. Nel primo disco il menù offre il film con audio in cantonese (la lingua originale del film), italiano, spagnolo e mandarino, mentre la sottotitolazione offre le principali lingue europee, italiano compreso ovviamente. Gli unici extra compresi in questo menù sono un trailer cinematografico originale (di 3’ ca) ed un capitolo dedicato alla colonna sonora del film (aspetto molto importante per l’autore, come spiega lo stesso nella breve introduzione scritta), con i sei motivi principali musicali del film, ognuno dei quali accompagnato dall’accesso alle rispettive scene in cui vengono eseguiti. Il secondo disco, invece, offre l’inimmaginabile, del quale non possiamo parlare che in termini sintetici. In avvio di disco il menù offre la ricca scelta linguistica di audio e sottotitoli, dove l’italiano è ovviamente compreso. Il menù principale è in realtàuna scelta di luoghi che si possono raggiungere con un immaginario taxi: “Pensione�, “Hotel�, “Ristorante�, “Attività�. La “Pensione� offre altri tre sottocapitoli, dai quali pescare un’intervista (22’ ca) al regista, realizzata a Cannes nel maggio 2000, un dietro-le-quinte (19’ca) con interviste, una photogallery delle copertine dei dischi di varia nazionalitàdella colonna sonora, la lista dei brani, con crediti e durata, dei 2 CD disponibili sul mercato, un testo in cui il regista spiega le proprie scelte musicali, le biografie dei due compositori della colonna sonora Michael Galasso e Shigeru Umebayashi, loro note in testo, ed uno spot del CD targato Virgin (20’’ ca). Il secondo percorso, “Hotel�, offre tre sottocapitoli da cui pescare 4 scene inedite, tra cui un finale alternativo, tutte con l’opzione di commento del regista sottotitolato, note biografiche e filmografiche del cast artistico con i ruoli interpretati, note biografiche e filmografiche del cast tecnico, una scheda artistica del film (ripetizione inutile dei ruoli interpretati), una scheda tecnica del film, i crediti dei realizzatori del DVD ed infine un articolato pacchetto multimediale DVD-ROM, dove trovare sfondi, salvaschermo, e link ai principali siti ufficiali del film. Il terzo percorso, “Ristorante�, offre quattro sottocapitoli da cui poter selezionare… 10 trailer ed un promo (!), una galleria di manifesti del film e ben quattro gallerie di bozzetti (francese, coreana, tedesca, e di Hong Kong), oltre ad una galleria che offre la genesi della locandina definitiva. Il sottomenu continua con uno speciale (4’ ca) del tour promozionale mondiale fatto dal regista, per lanciare il film e finisce con un elenco dei premi ottenuti dal film in tutto il mondo. L’impressionate menù principale termina con il quarto percorso “Attività�, suddiviso in ulteriori cinque sottocapitoli, con speciali sui costumi (video e photogallery), sullo hair-styling, un capitolo “Friggitoria� con ben quattro ricette di cucina cinese (ingredienti ed esecuzione!), un’ennesima photogallery del film, chiamata “Edicola�, ed infine, uno speciale sul gioco di societàcinese chiamato mah-jong. Il massimo dei voti (5) per gli extra ci sembra addirittura riduttivo.



I contenuti extra sono identici, cambia solo la confezione!

Devo trovarlo al più presto!!! :wink:


#17

masochismo puro