The Quentin Tarantino Archives logo

Da quanto tempo?


#1

Da quanto tempo vi considerate fan di Tarantino?

Quando avete visto per la prima volta i suoi film?

Chi ve l’ha fatto conoscere?

dai raccontate!

;D


#2

Pulp Fiction è stata forse la rivelazione cinematografica più forte mai avuta dopo la scoperta della forza che può avere la musica in un film…



Ricordo di aver visto il trailer alla tv ma non avevo ben capito di cosa si trattasse…era il 94, avevo 11 anni…che piccola…ma la cosa che mi ossessionava era quella ragazza con il caschetto nero e con la faccia seria che ballava con john travolta.

Purtroppo non l’ho visto al cinema ma presi (di nascosto ::slight_smile:) la cassetta che davano con il corriere della sera, forse un anno più tardi.

Ecco, quella povera cassetta ora in pensione grazie al dvd, è stata consumata al pari solo di True Blue e Like a Virgin di Madonna (e ricordatevi che se non seguite madonna non seguite la top ten :wink:).



Prima, da piccola vedevo i film senza pormi tante domande, con Pulp Fiction ho imparato a vederli, a seguire la trama, i concetti, i significati, i contrapppunti musicali, le scelte di inquadratura, le citazioni a rintracciare gli attori in altri film e fare comparazioni e naturalmente ho cominciato a cercare di capire chi era sto tarantino…

Da lì c’è stata un’apertura mentale ai diversi generi e ad amare particolari film che nel corso degli anni ho ripescato da una piccola videoteca di casa e iniziare una cultura di avere una piccola collezione tutta mia.

Chissà, saràche si matura ma se prima i cinema era uno svago amichevole ora è qualcosa di vitale e passionale…non so bene come descriverlo…recuperare i film del passato più o meno recente mi hanno fatto capire come gira il mondo più di una volta e a consolarmi se il mondo in cui vivevo era un’emerita melma…



oh, sto diventando una vecchia sentimentalona a parlare di ste cose… :-[.


#3

Caspita, che bella storia…

insomma, sei cresciuta a pane e Pulp Fiction!

Io nel ‘94 non sapevo neanche chi diavolo fosse Tarantino…e ho continuato a non saperlo per

molti, molti anni…

La mia ossessione risale a tempi abbastanza recenti.

Circa 5 anni fa’ ho comprato per caso il dvd di Pulp Fiction;mi incuriosiva perchè era il film preferito dal mio prof. di filosofia( un omone gentile e pacifico che mi faceva venir in mente babbo Natale!)

La prima volta che ho visto questo film,la scena dell’overdose di Mia (cristo…la bava alla bocca, la siringa…) miha così scioccato che non sono riuscita ad andare avanti…

L’ho posato tra gli altri dvd e mi sono scordata di averlo comprato (giuro!!)

Poi, un giorno l’ho ripulito dalla montagna di polvere che l’aveva sommerso e ho deciso di riguardarlo…

Bhe…passato lo shock iniziale ho potuto gustare uno dei film più belli, sfrontati, originali e coraggiosi

che siano mai stati realizzati…



Mi è capitata più o meno la stessa cosa con Kill Bill volume 1…

Dovete sapere che quando l’ho visto al cinema non mi è piaciuto per niente!

A pensarci adesso mi viene da ridere…

Mi è sembrato esagerato e a tratti addirittura ridicolo…bhe, quello che pensano la maggior parte dei detrattori teste dicXXXo, che oggi odio!!

Quando è uscito il dvd, non so perchè, ma l’ho comprato…

L’ho rivisto con calma, da sola un paio di volte e ho detto:

"ma come si può non amare sto film???

questo è il film che tutti stavamo aspettando, ma che nessuno finora aveva avuto le palle di girare!!!"



Quando ho visto il volume due al cinema, mi ricordo solo che fuori pioveva, ma io ero così esaltata

che camminavo saltellando senza ombrello…



Reservoir dogs l’ho visto per la prima volta solo 5 mesi fa’…

incredibile, ma vero!!

Colpo di fulmine! mi è piaciuto all’istante!!

Lo avrò visto una decina di volte…non mi annoia mai!



Jackie Brown lo sto ancora digerendo…

l’ho comprato 3 o 4 mesi fa’…

quando l’ho visto la prima volta non mi è piaciuto un granchè…

l’ho trovato noioso…

E’ sempre la stessa storia…

Poco tempo fa’ l’ho rivisto…cavolo, l’ho rivalutato in un lampo!

Datemi tempo…

:wink:


#4

Allora innanzitutto io non conoscevo ne Tarantino,nessun film,insomma come dice Lino Banfi non sapevo un chezzo di chene!!! ;D ;D ;D

Un giorno mio fratello comprò Pulp Fiction(in Vhs),lui gia sapeva chi era Tarantino(però non è un tarantiniano ???),e mi disse :lo vuoi vedere un film pulp?.Io risposi:cosa?Cos’è sto pulp? ;D ;D

Da premettere che non e stato nel 94,ma dopo alcuni anni dopo(non ricordo l’anno preciso).

Inizio a guardare il film e subito dico:Guarda un pò .C’è John Travolta!!! ;D.Giàmi mettevo nella testa strane idee(caxxo mica saràun musical? :o).

Guardo ancora ed ecco l’altro attore.E dico:Porca Puttena ma Lanny Kravitz fa anche l’attore? ;D(l’ho scambiato per Samuel Jackson ;D ;D ;D)

Gia ero affascinato da quel film per i dialoghi(mai visto una cosa del genere).

Dopo guardo ancora e si va al Jack rabbit slim’s,E dico subito:Chi è quella bonazza con la parrucca nera? ;D(in pulp fiction era molto bella,pensate voi in kil bill :o :-*)

Insomma la prima volta che l’ho visto il film l’ho fatto durare 6 ore,perchè guardavo sempre le scene e i dialoghi che mi stupivano!!! :smiley:



Poi si va alla ricerca degli altri film di Tarantino.

Ed eccco Le iene(gia dal titolo ridevo ;D ;D).

Pazzesco dialoghi maestosi



Poi Jackie Brown,di cui alla prima visione non mi ha convinto molto,ma guardandolo oggi e davvero fantastico.



Quindi si arriva nel 2003 con Kill Bill,e li sono diventato un tarantiniano a livelli estremi.

Da quel film rimasi fulminato da Uma,(ancora più bona di Pulp Fiction)

La prima cosa che dissi quando la vidi con quella tuta gialla addosso e questa:

Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii Bruce Lee è resuscitato!!! :smiley:


#5

chezzo lenny krevitz! ;D ;D ;D



cmq silvia…VIVA LA REDENZIONE! ;D



mi sono dimenticata gli altri film!

allora:



sapevo che esistevano le iene…ma avevo paura che fosse una cosa basata sul programma con la ventura…e allora mi cullavo ancora con pulp fiction…





poi a roma da mio cugino ho visto jackie Brown qnd era appena uscito sulla vecchia telepiù…ho perso i titoli di testa e giuro che non avevo capito che ra un film di tarantino!

ho detto solo ma che scene lunghe…un pò lento sto film!

poi nei titolo di coda ho visto il suo nome e mi sono detta…"tarantino!? e dov’è il twist??? ;D)

anch’io c’ho messo un pò ad apprezzarlo…ma ora lo trovo molto elegante 8)





nel 2002 ho deciso di vedere la iene…avevo visto la pubblicitàfantastica delle fruitjoy credo con un tipo che torturava una fragola imbavagliata a mò di mr blonde…ho letto che lo spot era ispirato al film e ho detto…è ora di vederlo!

folgorazione dei primi minuti col discordi di like a virgin…lacrime dal ridere!





il tempo è passato…fu ora di kill bill…quando ho visto il trailer con in sottofondo the battle without honor and humanity…giuro…ho avuto la pelle d’oca x 2 settimane…

e quelli me li sono visti al cinema e mi hanno commosso dalla belelzza e dal genio smoderato del quentin…beh, commozione imperiale per la fine del volume1…pelle d’oca per 1 mese…

stessa cosa per il volume 2…credo che vedendolo fossi di une serenitàquasi da nirvana: mi ero staccata dal mondo terreno e ascesa nel mondo tarantiniano…om…om…om… :angel: :angel:


#6

Era il 94, avevo 14 anni. Proiettavano Pulp Fiction in un cinema all’aperto in un piccolo paesino pugliese, sul gargano. Ci andai con mia cugina, ignaro ed eccitato al tempo stesso: qualcuno mi aveva raccontato qualcosa, ma non sapevo cosa aspettarmi esattamente.

Ci sedemmo in primissima fila, poi il viso di Tim Roth apparve e ascoltai il lungo monologo sulle rapine. Quando il titolo ‘Pulp fiction’ apparve, accompagnato da quella musica così eccitante, niente potè essere come prima: mi ero ‘innamorato’ follemente di Tarantino.

Tornando a casa, quella notte, ripensai tantissimo a quei personaggi così ricchi, mi resi conto per la prima volta che la storia di un film poteva essere raccontata in modo diverso, non lineare, Uma thurman entrò per sempre nelle mie fantasie.



Più tardi comprai ancher la colonna sonora del film: Tarantino usava la musica in maniera così creativa! Da allora dopo ogni film compro il cd delle musiche, com un rito.



Qualche mese più tardi scoprii ‘Le Iene’: lo passarono a notte fonda su Rete 4. Dopo averlo visto ne fui estasiato, il ‘Tarantino’s touch’ esisteva davvero, il suo universo narrativo era fantastico e avrei voluto ‘cibarbene’ a ripetizione. Mi aiutarono prima le VHS (ora logore) poi i DVD.



Andai al cinema a vedere ‘Four rooms’ e ‘Dal tramonto all’alba’: mi divertii, ma qualcosa non tornava. Quando cavolo usciva un VERO NUOVO FILM di Tarantino? Certo, con questi due film potei scoprire Robert Rodriguez, ‘El Mariachi’ e ‘Desperado’, ma io volevo un altro PULP FICTION,tutti lo volevamo, eccheccavolo!



L’attesa fu lunga, poi fu annunciato ‘Jackie Brown’ ed ero eccitatissimo. Andai a vederlo con un mio amico: ci aspettavamo tutto lo humor nero di Pulp fiction, la violenza de ‘Le Iene’, ecc ecc… quanto sorpresa nel vedere tutte le nostre (scontate) aspettative deluse, una dopo l’altra! Con Jackie Brown Tarantino entrava di diritto nell’olimpo dei maestri, con un film diverso, più dosato e lento, un intreccio elaborato, personaggi di cui innamorarsi al primo colpo. Jackie Brown divenne ben presto il mio film di Tarantino preferito: ogni volta che lo rivedo è come ritrovare un vecchio amico e passare insieme due ore.



Con Kill Bill il rapporto fu strano: l’attesa era SNERVANTE e su Internet le notizie si sussegguirono per anni. Poi fu pubblicata la sceneggiatura on-line, la lessi sotto l’ombrellone, al mare, e anche qui ne fui colpito, scovolto.



Ho visto Kill Bill volume 1 due volte al cinema. Il volume 2 tre. Grazie Tarantino, non mi hai ancora deluso. Mai.


#7

[quote=“Mr. Q”]
Uma thurman entrò per sempre nelle mie fantasie.
[/quote]
Quando una persona(mi riferisco ai maschi) vede Pulp Fiction viene attratto da Uma per il resto della vita!!! :- :-

All Right!!! :slight_smile:


#8

Bei tempi… :’( :’( :’(

Non ricordo in che mesi del '94 uscì nei cinema (e poi a noleggio) Pulp Fiction, ma ricordo solo che era estate.

Se come tempistica ci può stare, allora si trattava della gloriosa estate del 1994.

Altrimenti dell’estate successiva.

Età, quindi, tra i 16 e i 17 (tardino…).

Una delle ultime estati alla Stand by Me, trascorse con gli amici da mattina a sera.

Dopo mesi in cui io e i miei amici avevamo atteso con ansia l’uscita dell’home video, per riparare al fatto che ci eravamo persi la programmazione al cinema, parto per le vacanze.

Quando bene sono di ritorno, gli amici con cui avrei dovuto condividere la mitica proiezione (alla prima casa libera disponibile), mi confessano che loro il film se lo sono giànoleggiato e visto, che è la fine del mondo e che devo guardarlo anch’io…

'stardi. >:(

Così provvedo.

Prendo il mio Pulp Fiction in videoteca.

Vado a casa.

Mi chiudo in camera mia ed entro per la prima volta nel mondo di Quentin.

Ovviamente senza più uscirne.



Due visioni al cinema di Kill Bill vol. 1 (compresa la maratona) e tre del vol. 2 sono il mio tributo più recente al suo genio, dinnanzi al quale, ovviamente, mi inchino. :slight_smile:


#9

Ricordo abbastanza bene quando mi sono innamorato della perversa mente cinefila Tarantiniana, e l’inizio di tutto è stato caratterizzato dalla visione del Capolavoro(PF), un anno dopo la sua uscita. Classico, la consacrazione del regista era ormai avvenuta, e il suo emisfero promozionale mi aveva saputo coinvolgere nel momento stesso in cui vidi uno spezzone del film: pensai subito…“un film violento” …“ma perchè ne parlano così? e che significa regia innovativa?” Qui occorre indagare…

In men che non si dica, il giorno dopo vedo la cassetta nuova di zecca nella videoteca sotto casa, ma c’era un problema: non avevo il videoregistratore! percio’ un giorno convinsi degli amici di scuola a vederlo insieme (avevamo 11 anni). Estraniandomi mentalmente da tutto e da tutti, arrivai a metàfilm, proprio mentre Vincent aveva praticato l’iniezione a Mia, quando si decise di staccare perchè il film “faceva schifo”. CHE COOOSA? >:( Non è che io avessi afferrato molto sulla regia e il resto, ma adesso sto qua con il dubbio della scena successiva?? Tralasciando i particolari, mi fregai (temporaneamente) :angel: il VHS con la cassetta ancora dentro e tornato a casa, lo collocai sotto il mio fidato televisore 14" gustandomi tutto d’un fiato il film, concedendomi anche il bis. Ma solo più avanti potei apprezzarlo davvero…



infatti…



Ci fu un salto di altri anni e mi ritrovai a vedere un giorno, su tele+, un film a caso…si intitolava Jackie Brown. Naturalmente, con una mente più aperta sia al mondo esterno che al cinema pulp e noir, ma seppi solo dopo che era un “Suo” film. Mi ritrovai come spettatore di questa storia asciutta, senza gli intarsi e i funambolismi narrativi quasi fumettistici esibiti in Pf. E’ stato quello il momento che mi innamorai del dialogo e della musica di Q, in un’ atmosfera chiaroscurale, apprezzando l’opera forse meno conosciuta del regista perchè basata su fatti e personaggi così “autentici” e simili a quelli che trovavo nel mio ambiente di adolescente, da essere rispecchiati nei fantastici dialoghi del trafficante Samuel L. Jackson e dell’ esperto e disincantato garante di cauzioni Max Cherry…nella cui determinazione rivedevo quasi una figura paterna.





Fu quello il giorno in cui cominciai a vedere il vero messaggio che poteva celarsi in un opera cinematografica, andando oltre la trama, oltre i personaggi, avvicinandomi a quello che puo’ essere quasi un sogno che puoi lucidamente ripercorrere, visualizzando il pensiero e la Passione(si, lo scrivo maiuscolo!) di una mente come quella del Maestro…


#10

Ciao a tutti !



Non sono mai intervenuto nella sezione italiana (almeno mi pare)



Quentin lo seguo fin dai Tempi di RD, dall’inizio del 1993, quando vidi il film per la prima volta a Londra.



Poi usci PF …


#11

Ciao Drugo benvenuto!


#12

[quote=“The Dude”]
Ciao a tutti !



Non sono mai intervenuto nella sezione italiana (almeno mi pare)



Quentin lo seguo fin dai Tempi di RD, dall’inizio del 1993, quando vidi il film per la prima volta a Londra.



Poi usci PF …
[/quote]
Ciao Dude… :wink:


#13

[quote=“The Dude”]
Ciao a tutti !



Non sono mai intervenuto nella sezione italiana (almeno mi pare)



Quentin lo seguo fin dai Tempi di RD, dall’inizio del 1993, quando vidi il film per la prima volta a Londra.



Poi usci PF …
[/quote]

Benvenuto! :wink:


#14

un drugo fra noi!!! :o :o



daràdecisamente un tono all’ambiente… ;D ;D


#15

Grazie a tutti per il benvenuto, il piacere è tutto mio !!! :slight_smile: 8)


#16

che meraviglia i vostri post…mettono una piacevole nostalgia…

devo ammettere che il post di MIa in particolare…è quello in cui mi sono riconosciuta!..era il 94…avevo 11 anni…e mi ricordo il servizio della Praderio al tg 5…john travolta tornava su gli schermi dopo un po’ di tempo…e la scena del ballo era giàdiventata un “cult”…

2 anni dopo credo…dopo due anni l’ho registrato…dopo un anno dalla registrazione lo guardai da sola…a 14 anni…(perchè era il film preferito di un ragazzo americano per cui avevo una cotta…). è stato davvero…“formativo” in qualche modo…perchè la prima volta che lo vedi ti sconvolge in tutti sensi, in tutte le direzioni…

lo feci vedere a mia madre, per condividerlo “con qualcuno”, visto che quella regia mi esaltava ma mi aveva scosso con sensazioni difficili da decifrare…e a lei piacque tantissimo(my mum rocckss!)…poi Four Rooms…

dopo due anni venne la cotta per Tim Roth (immane…definitiva)…la ricerca filmografica per scovare tutti i suoi film…a 17 Le Iene…(visto per secondo, purtroppo…ma rimane il preferito), e a ruota Jackie Brown…(non posso dire di aver visto del tutto “True romance”…l’ho visto a pezzi…)…e Kill bill…

ma dalla storia di The Bride…ho odiato che divenisse una moda…

adesso Tarantino è una moda, avete notato? perfino in italia , adesso, si scomoda il nome di tarantino per qualsiasi cosa…sn contenta per la sua popolarità…ma credo che piaccia spesso in modo superficiale…come chi rimase malissimo e “mollò quentin” riguardo a jackie Brown…aspettandosi un altro pulp Fiction, di cui probabilmente aveva percepito solo la superficie…(almeno credo io!)





Ciao Drugooo!!! lo sai che sei il mio mito???

…“rivoglio il mio tappeto!”


#17

[quote=“Beatrix83”]
ma credo che piaccia spesso in modo superficiale…come chi rimase malissimo e “mollò quentin” riguardo a jackie Brown…aspettandosi un altro pulp Fiction, di cui probabilmente aveva percepito solo la superficie…(almeno credo io!)
[/quote]

Quotissimo :wink:


#18

[quote=“Beatrix83”]




adesso Tarantino è una moda, avete notato?




[/quote]
Si si! hai proprio ragione. :-</E>


#19

:wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: thanks…

:- :- :- :- :- :- :- :-glad you think the same